Facebook annuncia la sua nuova piattaforma per incontri, quali sono i rischi?

Durante la conferenza F8 tenutasi a San Jose, in California, il CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha annunciato l’arrivo di una nuova funzionalità per l’app mobile del social network. Si tratta praticamente di un funzione per "incontri online".

Ciò creerà relazioni durature e reali – e non solo incontri casuali», ha affermato Zuckerberg sul palco (con una certa vena ironica). Il CEO ha aggiunto che la funzione sarà implementata nell’app Facbook per smartphone e tablet, ma che sarà comunque completamente opzionale. «L’abbiamo realizzata pensando fin dal principio alla privacy e alla sicurezza. I vostri amici non vedranno il vostro profilo, e sarete suggeriti solo ad utenti che non sono vostri amici».

Chris Cox di Facebook ha fornito maggiori dettagli sulla nuova funzione. La sezione dedicata ai profili è molto simile a quella di altre piattaforme per gli incontri come Tinder e Bumble. Tuttavia, Facebook ha pensato di abbracciare anche in questo caso il senso di community, con integrazioni per eventi e gruppi.

Cosa ne pensate della novità di Facebook considerando che i social network sono una delle cause principali dei divorzi negli ultimi anni.

Ed è proprio uno studio legale – lo Slater and Gordon Lawyers – ad aver condotto una ricerca sugli effetti dei social media sulle relazioni matrimoniali.

"Cinque anni fa Facebook veniva raramente menzionato nella fase finale di un matrimonio, ma ora è diventata una pratica comune" ha spiegato Andrew Newbury dello studio legale "I social network sono il nuovo campo minato dei matrimoni. Questi elementi, in particolare foto e post, vengono frequentemente citati durante il divorzio". Nel corso della ricerca lo studio ha coinvolto 2.011 mogli e mariti, svelando che un terzo di essi non rivelano alla compagna o al compagno i dati d'accesso ai propri social network.

Un partecipante su sette ha confermato di essersi arrabbiato così tanto a causa dei post pubblicati sui social da aver cominciato a parlare di divorzio, il 25% degli intervistati litiga almeno una volta a settimana per colpa di questi elementi e uno su cinque afferma che litigi di questo tipo avvengono ogni giorno. La goccia che fa traboccare il vaso? Inviare messaggi ai propri ex e portare avanti discussioni con persone che il proprio partner non conosce.

La nuova funzionalità di Facebook fomenterà ancora di più tutto questo?

Bisognere anche sicuramente considerare la questione "adescamento online" verso i minori ... ma ne parleremo in un prossimo articolo.

A presto
La Redazione PornoTossina