A 12 anni stupra la sorellina di 4 anni dopo aver guardato porno sul cellulare

18112010174231a

A soli 12 anni ha violentato sessualmente e ripetutamente la sorellina di appena 4 anni convincendola poi a tacere con dei regalini.

La brutta storia di violenza famigliare arriva dalla contea dell’East Sussex, sulla costa meridionale dell’Inghilterra, dove il caso è approdato in tribunale. Davanti ai giudici del tribunale di Brighton il piccolo, ora 13enne, ha ammesso gli stupri a danno della sorella che oggi ha 5 anni raccontando di essere stato spinto dai filmati pornografici che aveva visto online attraverso il suo cellulare.

La terribile storia è andata avanti per quasi un anno ed è venuta a galla solo quando la piccola ha confessato tutto alla madre in lacrime. Secondo il suo racconto, le violenze avvenivano quando i due fratelli rimanevano soli a casa e al maggiore veniva affidato il compito di badare alla piccola.

La bimba ha rivelato che il fratello con la scusa dei giochi l’avrebbe spinta ad atti sessuali regalandole poi dolcetti, delle borse e altri oggetti per comprare il suo silenzio. Dalle successive indagini della polizia è stato scoperto che il 13enne aveva sul cellulare numerosi video pornografici.

Ora rischia un condanna penale in carcere se verrà dichiarato in grado di intendere dalle perizie psichiatriche.