ORRORE! Silvia urlava: “Basta, togli”. La follia in 6 video pornografici…

Una notte di sesso estremo, alcol e cocaina. Costata la vita a Silvia Bergamo, una ragazza di 31, commessa a Padova. Una notte di follia sadomaso, ripresa da telecamere amatoriali e postato su Internet dal fidanzato.

Silvia è morta all'alba, nella casa che divideva con il fidanzato, Manuel Boccadifuoco, 37 anni, ad Albignasego, in via Volta 35. L'hanno trovata sul pavimento le colleghe di Silvia soltanto il giorno dopo quando avrebbe dovuto aprire la profumeria.

Mentre la sua ragazza agonizzava sul pavimento del salotto, lui era in camera, a cercare di prendere sonno. L'ha lasciata a terra, a morire.

Ma di quella notte non c'è solo la testimonianza di Manuel. Ci sono diversi video, sei per la precisione, che immortalano i due mentre fanno sesso. All'inizio in maniera abbastanza normale, poi sempre più violenta, ai limiti del sadomaso. La povera Silvia era legata mani e piedi e subisce ripetuti rapporti feticisti anche con oggetti di vario tipo.

All'inizio la giovane commessa partecipa, poi qualcosa cambia e negli ultimi video è lei a chiedere pietà: "Togli. Ti prego no, togli per favore – urla Silvia a Manuel – . Togli, ti prego, ti prego. Basta. Basta per favore. Ti prego».

Silvia, dirà l'autopsia, è morta per un'ischemia cerebrale… poteva essere salvata. Sarebbe bastato che qualcuno avesse chiamato un'ambulanza.

Silvia era stata male anche durante gli ultimi rapporti: «Ha vomitato due o tre volte ma pensavo fosse tutto normale. Respirava affannosamente, come sempre quando assumeva droga e alcol», aveva detto Manuel ai carabinieri arrivati sul posto.

Un gioco sfuggito di mano scrivono alcuni giornalisti!

BASTA! Un gioco? Questo non è amore… non è sesso! Solo il risultato di una società “pornificata”.

Uno studio condotto nel 2000 ha scoperto la presenza di violenza nel 42% della pornografia online. Oggi, l’esposizione alla pornografia violenta non è insolita neanche per gli utenti internet più giovani. Fra i perpetratori dei crimini sessuali, l’esposizione degli adolescenti alla pornografia è un predittore significativo di violenza elevata e umiliazione della vittima.

La pornografia riproduce atti di aggressione, crudeltà e degrado, ed insegna agli spettatori che le donne trovano piacevoli questo tipo di atti sessuale. (Condividi sul tuo Facebook se hai il coraggio).

In un’indagine compiuta su 854 prostitute di nove paesi, il 47% delle intervistate si dichiarava turbata dai tentativi delle persone di indurle a compiere determinati atti che avevano precedentemente visto in contenuti pornografici.

Quando la pornografia diventa fonte dell’educazione sessuale per la nostra generazione, il risultato è una cultura di sesso commerciale e di traffico sessuale.

Mentre tanti giovani e adolescenti fanno a gara per accaparrarsi un posto in prima fila alla prossima uscita di “50 sfumature di Nero” al cinema… Io ricordo Silvia e i danni di una società “pornificata”.

IO NON CI STO! Che una Rivoluzione di vero amore abbia inizio!
Antonio Morra

banner_pornotossina_small
Fonte: Il Mattino di Padova

Note:

Martin Barron e Michael Kimmel, “Sexual Violence in Three 
Pornographic Media: Toward a Sociological Explanation”, The Journal of Sex Research, 37 (2), 2000.

Hearing on Pornography’s Impact on Marriage & the Family: Hearing Before the Subcommittee on the Constitution, Civil Rights, and Property Rights, U.S. Senate Hearing: Committee on Judiciary, 109th Cong. Sess. 1, 2005.

Christina Mancini, Amy Reckenwald, ed Eric Beauregard, “Pornographic exposure over the life course and the severity of sexual offenses: Imitation and cathartic effects”, Journal of Criminal Justice, 40, is. 1 (gennaio/febbraio 2012): pp. 21-30.

Farley, Melissa, Ann Cotton, Jacqueline Lynne, Sybill Zumbeck, Frida Spiwak, Maria E. Reyes, Dinorah Alvarez, e Ufuk Sezgin, “Prostitution and Trafficking in Nine Countries: An Update on Violence and PosttraumaticStressDisorder”,JournalofTrauma2,iss.3&4(2003),p.44.

http://www.prostitutionresearch.com/pdf/Prostitutionin9Countries. pdf, ultimo accesso del 26 ottobre 2015.

Evelina Giobbe, “Confronting the Liberal Lies about Prostitution”, in The Sexual Liberals and the Attack on Feminism, eds. Dorchen Leidholdt e Janice G. Raymond, Elmsford, Pergamon, 1990, pp. 67-81 .