Pamela Anderson Esce Allo Scoperto: “Il Porno è Pericoloso”

La pornografia ha effetti corrosivi nell'animo umano. Interrompe ogni abilita' di “funzionare” come padri e mariti, la pornografia è un pericolo pubblico considerando la facilità, segretezza e accessibilità con cui possiamo accedere ai suoi contenuti.

Siamo come “topi da laboratorio” in un massivo esperimento di cui nessuno conosce veramente le nefaste conseguenze. Quante famiglie soffriranno? Quanti matrimoni esploderanno? Quanti uomini (e donne aggiungerei) di talento rovineranno la propria vita? Quanti bambini saranno forzati a scoprire la parte oscura della sessualità adulta a causa delle profanazioni paterne?

Queste sono solo alcune delle parole con cui inizia la “lettera aperta” di Pamela Anderson e il rabbino Shmuley Boteach al Wall Street Journal.

La lettera continua:

Le statistiche disponibili sono terrificanti. Secondo l'associazione psicologa Americana, dal 50% al 90% degli uomini guarda pornografia con regolarità, dal 30% al 86% delle donne. Il 9% dei consumatori ha dichiarato di non riuscire a fermarsi, una forte indicazione della natura “dipendente” della pornografia. Statistiche simili alla marijuana (9%) e cocaina (15%) - dati riportati dal Centro Nazionale Biotecnologica.

Il porno è per “losers” (perdenti) dichiara Pamela.

Educhiamo i nostri figli a capire che il porno è per perdenti, una noiosa e pericolosa dipendenza per chi è troppo pigro nel ricercare una vera relazione.

Interessante notare come molti VIP (vedi anche Terry Crews) negli ultimi anni stanno “uscendo allo scoperto” per denunciare il male della pornografia. Sicuramente la loro prospettiva non ha un carattere morale o religioso ma spero che queste parole possano risvegliare la coscienza di tanti.

Il porno non è un semplice intrattenimento per adulti ma un pericoloso mostro che rode ogni aspetto della nostra vita sociale, morale e aggiungerei spirituale.

A presto
Antonio Morra

banner_pornotossina_small